LINGUA

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Español

CERCA

Il programma di Enoforum Web Scientists 2023

CONDIVIDI:

Organizzato da:
Con il patrocinio di:

Lunedì 13 Marzo 2023

PIATTAFORMA ZOOM

Vite

12:00 - 13:00 (CET)

Saluti introduttivi
Gianni Trioli – Vinidea srl
Monica Pedrazzini – SIMEI (Salone Internazionale Macchine per Enologia e Imbottigliamento)
Luigi Moio – OIV (Organizzazione internazionale della Vite e del Vino)
Julien Dumercq -IVES – International Viticulture and Enology Society

Valutazione della fattibilità dell’utilizzo di acque reflue municipali trattate per l’irrigazione dei vigneti – risposte del suolo e della vite
Carolyn Howell – Consiglio per la ricerca agricola – Sudafrica

Le connessioni contano: capire l’effetto della qualità dell’innesto sulla crescita e sulle relazioni vite-acqua e sulla produzione di vino
Nazareth Torres – Università pubblica di Navarra – Spagna

Caratterizzazione dei batteri del suolo dei vigneti per il controllo della Botrytis cinerea
Mahlatse Moremi – Università di Stellenbosh – Sudafrica

I gemelli digitali sono uno strumento utile per insegnare la potatura della vite?
Gonzaga Santesteban – Università pubblica di Navarra – Spagna

Implementazione di analisi precise del suolo per valutare se i cambiamenti climatici influenzeranno la biodisponibilità e la lisciviazione del rame in viticoltura biologica
Erika Jež – WRC Università di Nova Gorica – Slovenia

I composti aromatici dell’acino sono modulati congiuntamente dall’irrigazione deficitaria e dal portinnesto in viti di “Merlot” e “Sangiovese”
Giacomo Palai – Università di Pisa – Italia

Uso della formulazione a basso contenuto di rame HA+Cu(II): il suo potenziale per il controllo delle GTD e i suoi effetti sulla fisiologia della vite, sul microbioma e sulla qualità del mosto
Vincenzo Mondello – Università di Reims Champagne-Ardennes – Italia / Francia

Uva

14:00 - 15:00 (CET)

Saluti introduttivi
Diego Tomasi – SIVE (Società Italiana di Viticoltura ed Enologia)
Antonio Palacios – Laboratorios Excell Ibérica

L’aumento della densità della chioma modula la qualità delle bacche nel Cabernet Franc
Michele Faralli – Università di Trento – Italia

Effetto dei parametri chimico-fisici del suolo sulla composizione polifenolica e volatile dei vini rossi Nero d’Avola
Paola Bambina – Università degli Studi di Palermo – Italia

Valorizzazione di vinacce e raspi d’uva (V. vinifera L.) per applicazioni alimentari e farmaceutiche
Nicla Curci – Istituto Superiore di Agronomia-ULisboa – Portogallo

Identificazione dei migliori parametri per la valutazione dell’attitudine del genotipo a mantenere livelli soddisfacenti di acido malico nelle uve alla raccolta e nei vini finali
Tommaso Frioni – Università Cattolica del Sacro Cuore – Italia

Un approccio multistep per caratterizzare una collezione di batteri endofiti con potenziale bioprotettivo: dalla tipizzazione molecolare all’applicazione in post-raccolta
Giulia Bertazzoli – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria – Viticoltura ed enologia – Italia

Una nuova strategia per aggiornare le calibrazioni della spettroscopia infrarossa da set di dati ridotti
Jose Luis Aleixandre-Tudo – Università di Stellenbosch – Spagna / Sudafrica

Sviluppo di un protocollo di tenuta per la raccolta meccanica selettiva
Matteo Gatti – Università Cattolica del Sacro Cuore – Italia

L’impatto degli elicitori sulla qualità delle uve e dei vini Sangiovese
Francesco Maioli – Università di Firenze – Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali – Italia

Valorizzazione delle fecce di vino per produrre agenti antipertensivi
Francisca Isabel Bravo – Università Rovira i Virgili – Spagna

Cantina

16:00 - 17:00 (CET)

Saluti introduttivi
Stéphane La Guerche – Oenoppia
Paolo Brogioni – Assoenologi (Associazione Enologi Enotecnici Italiani)
Eirios Hugo – Istitut Francais de la Vigne et du Vin
Sergi Ferrer – Gienol

Produzione di polisaccaridi e composti antiossidanti da parte di ceppi di lievito non-Saccharomyces dopo crescita e lisi indotta
Sabrina Voce – Università degli studi di Udine – Italia

Ceppi di Saccharomyces cerevisiae ACIDICI e DEMALICI per la gestione dei problemi di acidità durante la fermentazione alcolica
Philippe Marullo – Università di Bordeaux – Francia

Prodotti derivati dal lievito: caratterizzazione e impatto sul rilascio di riboflavina durante la fermentazione alcolica
Alessio Altomare – Università degli Studi di Milano – Italia

Sparging del vino: niente stress
Wessel du Toit – Università di Stellenbosh – Sudafrica

Valutazione chimica e colorimetrica di estratti di fecce di vino testati come nuovi additivi antiossidanti in vini modello
Alberto De Iseppi – Università degli Studi di Padova – Italia

Il materiale della parete cellulare in sospensione nei mosti è responsabile di importanti perdite di colore durante la vinificazione
Encarna Gomez-Plaza – Università di Murcia – Spagna

Uso non ordinario di lieviti non-Saccharomyces
Raffaele Guzzon – Fondazione Edmund Mach – Italia

Uso dell’acido fumarico per controllare la fermentazione malolattica e preservare l’acidità del vino
Antonio Morata – Universidad Politécnica de Madrid – Spagna

Estratti proteici di pseudocereali andini come agenti affinanti alternativi per i vini rossi
Liudis Pino – Università di Talca – Cile

Trasferimento di ossigeno e invecchiamento del vino: il ruolo cruciale dell’interfaccia vetro-sughero
Julie Chanut – Università Bourgogne Franche Comté, UMR PAM Dijon – Francia

Il pinking del vino bianco: sono coinvolti alcuni antiossidanti?
Daniela Fracassetti – Università di Milano – Italia

Vino

18:00 - 19:00 (CET)

Saluti introduttivi
Pierre-Louis Teissedre – Oenoviti

Utilizzo dell’omogeneizzazione ad alta pressione per accelerare l’affinamento sulle fecce dei vini bianchi
Piergiorgio Comuzzo – Università di Udine – Italia

Stabilità ossidativa dei vini bianchi: Definizione e comportamento dinamico del metaboloma antiossidante dei vini durante la vinificazione
Maria Nikolantonaki – Università di Borgogna-Dijon – Grecia/Francia

Estratti proteici di lievito: strategia sostenibile per la stabilizzazione delle proteine del vino
Andrea Natolino – Università di Udine – Italia

Efficacia antimbrunimento del vino dei chitosani fungoidi di Aspergillus niger e Agaricus bisporus in funzione del loro dosaggio e della loro solubilità
Fabio Chinnici – Università di Bologna – Italia

Schizosaccharomyces japonicus inattivato: un nuovo bioadiuvante per la stabilità delle proteine del vino
Paola Domizio – Università di Firenze – Italia

Il vino è “nudo”: Le bottiglie di vetro flint causano la degradazione dell’identità dell’aroma del vino
Silvia Carlin – Fondazione Edmund Mach – Italia

L’uso della voltammetria derivata per discriminare i vini rossi monovarietali
Leonardo Vanzo – Università di Verona – Italia

Miglioramento organolettico e della freschezza con l’uso di lieviti non-Saccharomyces in vini bianchi da climi caldi
Carlos Escott – Universidad Politecnica de Madrid – Spagna

Luca_Cappellin

Metodo innovativo per lo screening non distruttivo del 2,4,6-TCA sui tappi di vino al di sotto della soglia di percezione, alla velocità di 2 secondi, leader a livello mondiale
Luca Cappellin – Università degli Studi di Padova – Italia

Trattamento combinato di ultrafiltrazione/calore/proteasi per la stabilizzazione proteica del vino bianco
Yihe Sui – Istituto australiano di ricerca sul vino – Australia

Yihe_Sui

CONDIVIDI:

LINGUA

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Español

CERCA

TOP